Telemedicina: da un servizio ad un’esperienza

La digitalizzazione in ambito clinico può portare benefici sia per il sistema sanitario, che per l’experience del paziente durante il proprio percorso clinico.

telemedicina

Dal 2020, la pandemia di Covid 19 ha posto nuove sfide e opportunità in diversi ambiti. Sicuramente, tra queste c’è stata la notevole accelerazione della digitalizzazione anche in ambito sanitario. Proprio grazie a questa evoluzione, sempre di più si è fatta strada l’applicazione della telemedicina nella relazione medico – paziente, incentivata anche dal forzato distanziamento sociale e dal sovraccarico delle strutture sanitarie.

In un recente articolo pubblicato su Forbes, Jason Hallock, chief medical officer al SOC Telemed, spiega come la telemedicina costituisca un’opportunità di trasformare il mondo della salute da mero servizio a vera e propria esperienza. Questa elevazione sarà possibile grazie ad un maggiore coinvolgimento dei pazienti durante il proprio percorso di cura e monitoraggio sanitario, che prevederà una più stretta connessione con gli Health Care Providers (HCP) con cui si interfacciano nelle pratiche cliniche.

L’apporto che la digitalizzazione fornisce in campo medico, non si ferma alla possibilità di avvicinare gli esperti del settore grazie al collegamento da remoto: il valore aggiunto che la telemedicina può dare è proprio quello di migliorare l’experience dei pazienti, che quindi creeranno ricordi più duraturi grazie ad una offerta clinica più vicina alle loro necessità. Come descritto nell’articolo Using Telehealth To Enhance Consumers’ Overall Health Experience “Oggi più che mai la telemedicina non è più un’aggiunta, ma una vera e propria parte integrante del sistema sanitario” (Hallock, 2021).

Dall’altro lato, il ruolo dei professionisti sanitari in ambito di telemedicina rimane fondamentale. Per questo, sempre di più è necessario uno sviluppo di nuove competenze da parte di questi ultimi, così da costituire un ulteriore supporto ai colleghi e imparare a connettersi in modo efficace sia a livello personale che emotivo con il paziente durante il percorso clinico anche a distanza. 

In questo momento in rapida evoluzione è quindi importante saper cogliere l’opportunità e seguire l’innovazione in atto, che costituirà un importante cambiamento per il sistema sanitario e sarà determinante anche a livello sociale nella vita dei pazienti. 

Reference

Hallock, J. (2021, Giugno 22). Using Telehealth To Enhance Consumers’ Overall Health Experience. Tratto da Forbes: https://www.forbes.com/sites/forbesbusinesscouncil/2021/06/22/using-telehealth-to-enhance-consumers-overall-health-experience/?sh=44e58d4877f1

Elisabetta Miato
Elisabetta Miato
Dottoressa in Psicologia Cognitiva e Comunicazione alla Salute