Carcinoma orofaringeo mediato da HPV: quale trattamento iniziale?

Un’analisi dei dati del National Cancer Data Base statunitense riguardanti il trattamento del carcinoma dell’orofaringe, nei pazienti in cui la patologia è mediata dal papillomavirus umano, ha indicato, negli ultimi anni, una riduzione dell’impiego della chirurgia come terapia iniziale seguita dalla chemioradioterapia.

Carcinoma orofaringeo mediato da HPV: quale trattamento iniziale?

Questo contenuto è riservato agli operatori sanitari iscritti al portale.

Rientri in questa categoria? Registrati oppure effettua il login per accedere ai nostri approfondimenti.


Utenti collegati esistenti
   
Redazione
Redazione