Oggi, 12 Settembre 2022, parliamo di

Una nuova terapia digitale per il trattamento dell’acufene

I ricercatori dell’Università di Auckland hanno condotto una sperimentazione clinica basata su un’app per smartphone per il trattamento dell’acufene.

Secondo uno studio pubblicato sul sito web dell’Università di Auckland (Nuova Zelanda), una terapia digitale che consiste in un’app per iPhone o smartphone Android con cuffie Bluetooth a conduzione ossea e una dashboard medicale basata su cloud per abilitare la personalizzazione dell’app, ha mostrato risultati incoraggianti per il trattamento dell’acufene. 

Per misurare i miglioramenti nei pazienti con l’acufene, i ricercatori hanno utilizzato due differenti app:

  • Un’app con lo scopo di offrire un trattamento politerapico individuale e completo che aiuti a completare le cure dei pazienti affetti da acufene;
  • un’app di controllo del suono di auto-assistenza chiamata White Noise Lite (WNL) che riproduceva un rumore bianco che provocava un effetto rilassante al paziente che ne faceva uso;

La chiave della nuova terapia per l’acufene è una valutazione iniziale da parte di un audiologo che sviluppa un piano di trattamento personalizzato, combinando una gamma di strumenti digitali basati sull’esperienza individuale dei pazienti.

L’outcome primario è stato il cambiamento clinicamente significativo nell’indice funzionale dell’acufene (TFI Tinnitus Functional Index) misurato dopo dodici settimane. 

I risultati

Su 61 pazienti randomizzati ad uno dei due trattamenti, 31 persone sono state sottoposte al trattamento politerapico e hanno mostrato miglioramenti clinicamente significativi dopo 12 settimane, mentre le 30 persone che hanno utilizzato l’app di controllo WNL non hanno mostrato miglioramenti.

Grant Searchfield, professore associato di audiologia, ha affermato: «Questo risultato è più significativo di alcuni dei nostri lavori precedenti ed è probabile che abbia un impatto diretto sul futuro trattamento dell’acufene. Il prossimo passo sarà perfezionare il prototipo e procedere con sperimentazioni locali e internazionali più ampie in vista dell’approvazione della FDA (Food and Drug Admnistration). I ricercatori sperano che l’app sarà clinicamente disponibile in circa sei mesi».

Un trattamento di successo che può aiutare la ricerca per la cura contro l’acufene, una patologia complessa e difficile da trattare.

Reference

Searchfield GD, Sanders PJ. A randomized single-blind controlled trial of a prototype digital polytherapeutic for tinnitus. Frontiers in Neurology. 2022;13:958730.

ORL.news è un portale dedicato all’aggiornamento scientifico del medico e delle professioni sanitarie in otorinolaringoiatria. Notizie dalla ricerca, approfondimenti, video interviste e formazione medica continua: sono questi i pilastri del progetto.

ORL.news è realizzato da Clorofilla – Editoria scientifica con il supporto incondizionato del Centro Ricerche e Studi Amplifon.

© 2020-2022 – Clorofilla Srl – P.I. 05299040963
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano (n.35 del 26/02/2020).

Consulta l’informativa sulla privacy | Termini di vendita | Contatti